Giovedì 30 Giugno 2016 - 11:15

Attacco Istanbul: almeno un kamikaze è straniero, 42 le vittime

Salito il bilancio dei morti nell'attentato che ha devastato l'aeroporto Ataturk

Istanbul, l'aeroporto Ataturk riaperto il giorno dopo la strage

Almeno uno dei tre sospetti attentatori suicidi che si sono fatti esplodere all'aeroporto internazionale di Istanbul è straniero. A riferirlo è stata una fonte della sicurezza turca a Reuters. "È probabile - ha spiegato - che almeno uno sia straniero".

Intanto continua a salire il bilancio delle vittime dell'attacco: una donna che era rimasta ferita è deceduta portando il numero a 42.

Tra le vittime accertate 23 sono di nazionalità turca, 13 sono invece stranieri. Tra questi ci sarebbero un cittadino ucraino e uno iraniano, secondo quanto hanno comunicato in precedenza dai rispettivi Paesi. Stando alle ultime informazioni fornite da fonti ufficiali turche, inoltre, tra i morti si contano cinque cittadini sauditi, due iracheni, un cinese, un giordano, un tunisino, un uzbeko.

L'attacco al terzo aeroporto più trafficato d'Europa è stato uno dei più letali di una serie di attentati suicidi in Turchia, che fa parte della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro lo Stato islamico.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Foto tratta dal profilo Twitter #SAVEAHMAD

L'accademico iraniano Djalali confessa: "Spionaggio per sabotare programma nucleare"

L'ammissione alla tv di Stato. Secondo la moglie, tuttavia, l'uomo, già condannato a morte, sarebbe stato costretto dai suoi interlocutori a leggere la confessione

Sventato attacco a San Pietroburgo grazie alla Cia. Putin ringrazia Trump

L'informazione fornita dall'agenzia ha permesso di arrestare alcuni terroristi, forse legati all'Isis, che preparavano attentati

Foto tratta dal profilo Twitter

Libano, diplomatica britannica strangolata dopo violenza sessuale

Il suo cadavere è stato trovato sul ciglio di una strada

Igor interrogato in Spagna: "Accetto processo in Italia"

Intanto, è caccia alla rete di complici che hanno concesso a Igor il russo di trasferirsi dall'Italia fino in Spagna