Scopriamo insieme la nuova “via” del benessere percorribile da ottobre: è, per cosi dire, “sorella” della Green Gourmet Route, percorso ciclo-turistico dedicato all’aspetto gastronomico del Paese

Si chiama Slovenia Green Wellness Route ed è il nuovo itinerario ciclo-turistico che collega le migliori Spa slovene: un tour ecologico e a basso impatto ambientale, dato che sono state inserite nel percorso esclusivamente le destinazioni che hanno ottenuto il certificato Slovenia Green. Sedici giorni e 16 tappe per un totale di 640 Km, con un’altitudine massima di 940 m (che naturalmente possono essere frazionate e personalizzate sia per le soste che per i tempi di percorrenza). Un’idea attraente per questa fine estate, mentre la luce ramata dell’autunno si avvicina e la voglia di viaggiare in modo lento e green prende il sopravvento.

Scopriamo insieme la nuova “via” del benessere (https://www.slovenia.info/en/stories/the-slovenia-green-wellness-route-a-cycling-route-that-will-regenerate-you?ectid=1577&ectmode=campaign&ectttl=3), percorribile da ottobre: è, per cosi dire, “sorella” della Green Gourmet Route, percorso ciclo-turistico dedicato all’aspetto gastronomico del Paese. Partendo da Lubiana, si sfiorano le Alpi di Kamnik e della Savinja, si pedala tra le colline puntellate dai filari d’uva sino alle ampie distese della pianura pannonica e tra i più dolci pendii collinari in direzione del confine meridionale; ci si immerge nella quiete del Parco Regionale Kozjansko, si incontra Kostanjevica, la “Venezia slovena” e il castello di Otočec, che si erge su un’isola nel mezzo del fiume Krka e regala un panorama molto scenografico. Il tour prosegue e si conclude con il ritorno nella capitale, in un disegno ad anello.

Il percorso, nel rispetto dell’ambiente attraverso l’eco-mobilità, è un punto cardine del turismo nel Cuore Verde d’Europa: Slovenia Green Wellness Route è un modo originale per approcciarsi alla Slovenia, Paese sempre più amato come destinazione Green. Risultato ottenuto grazie alla lungimiranza di chi progetta un’offerta turistica capace di combinare il benessere dell’attività fisica e il relax in spa, con acque termali e invitanti trattamenti wellness: l’Ente per il Turismo Sloveno, in collaborazione con l’Associazione delle Terme Slovene, il Consorzio Green Slovenia, le destinazioni partecipanti e Visit GoodPlace, agenzia di viaggi boutique specializzata nell’offerta di tour in bicicletta sostenibili.

La nuova via è dunque un itinerario da percorrere in libertà sulla propria bicicletta. Ogni tappa è studiata per coprire una lunghezza media di 40 km, lasciando il tempo necessario per godersi i centri termali e i trattamenti benessere in tutta calma. Tra splendidi borghi dal sapore medievale, sempre circondati da un paesaggio mutevole e di grande bellezza, potete cosi raggiungere ben dieci centri termali per rilassare i muscoli e la mente dopo la pedalata: dalle terme di Snovic, vero e proprio eco-mondo dedicato al wellness con tanto di riviera termale al coperto e una bellissima area esterna, fino alle terme di Dobrna, le più antiche della Slovenia; dalle terme di Laško, nota per la tradizione birraia, al centro termale Olimia, una delle prime destinazioni del Paese quando si parla di benessere. E, ancora, Rimske, con piscine calde e fredde già utilizzate dagli antichi romani, senza dimenticare i numerosi centri medicali per la salute cardiovascolare o respiratori. Sedici giorni saranno sufficienti per provarle tutte, ma è possibile scegliere di percorrere la Route anche in un weekend lungo o in una manciata di giorni, selezionando le mete preferite e muovendosi comodamente in treno oltre che in bicicletta. Per la pianificazione del viaggio è possibile avere in dotazione una mappa interattiva, con la segnalazione dei centri termali, dei luoghi dove soggiornare e di quelli consigliati per assaporare la cucina slovena, con descrizioni giornaliere, suggerimenti e oltre 500 attrazioni indicate lungo il percorso. Una vacanza attiva e salutare, ma anche una “coccola personale” da vivere in completa autonomia, seguendo i propri tempi, grazie al tour ben segnalato e semplice da seguire

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata