Già pioniere, lo scorso anno, nello sviluppo di un Protocollo Covid Protection. Per l'estate 2021 l'upgrading: al check in il test antigenico nasofaringeo e, se necessario, il test molecolare basato sulla RT-PCR

Venerdì 21 maggio, alla vigilia della riapertura della stagione 2021, Forte Village è diventato per la seconda volta un antesignano a livello mondiale della ripartenza all’insegna della più totale sicurezza. Pioniere, lo scorso anno, nello sviluppo di un Protocollo Covid Protection – validato da un comitato medico-scientifico -, diventato un case study di successo a livello internazionale, Forte Village ha voluto poter rinnovare agli ospiti attesi nei prossimi mesi la promessa di una vacanza unica, nel più totale rispetto della propria e altrui salute. Obiettivo che ha richiesto un atto di coraggiosa intraprendenza imprenditoriale e ha condotto alla definizione di un progetto pilota, che venerdì ha permesso di portare – grazie all’organizzazione di voli internamente dedicati – tutto il team del resort a Monaco di Baviera, dove è stato somministrato il vaccino della BionTech-Pfizer.

La partnership, spiega una nota, è stata resa possibile grazie all’opportunità di accedere all’estero a un servizio medico dedicato, che non intacca in nessun modo il quantitativo di vaccini previsto e utilizzato nella campagna su larga scala in cui sono impegnati tutti gli Stati membri dell’Unione europea.

Forte Village con questa operazione si riconferma azienda leader a livello internazionale. Nonostante i mesi di grande incertezza che hanno reso estremamente difficile poter mantenere le posizioni, non ha esitato ad affrontare un investimento importante, mettendo al primo posto e come priorità assoluta la salute del proprio personale, creando le condizioni ideali per garantire la sicurezza sul posto di lavoro e riservando un’attenzione ancora più elevata nei confronti dei propri ospiti.
Un impegno che sottolinea, in un momento che ha messo a dura prova tutto il comparto turistico, la filosofia di costante crescita e visione lungimirante che è sempre stata alla base dell’autorevolezza riconosciuta al Forte Village dal mercato internazionale.

Nuovi protocolli anti-Covid per la sicurezza di ospiti e personale

A questo progetto si aggiunge l’ulteriore investimento per l’upgrading del protocollo Covid Protection, che per la stagione 2021 prevede, al momento del check in, il test antigenico nasofaringeo ad elevatissima sensibilità e, se necessario, il test molecolare basato sulla RT-PCR (Reverse Transcription-Polimerase Chain Reaction).

Quest’anno il resort si è inoltre dotato di un’innovativa strumentazione di monitoraggio, assolutamente non invasiva che permette di valutare il livello di anticorpi protettivi in pochi minuti, dando quindi un’ulteriore tranquillità sia agli ospiti che allo staff.

Le caratteristiche naturali del resort, una splendida enclave, sono senza dubbio un valore aggiunto per poter permettere di attuare in modo scrupoloso le procedure previste e garantire l’utilizzo di tutti i suoi servizi in assoluta libertà.

Una proprietà che si estende su 50 ettari di parco e rigogliosi giardini, accesso riservato esclusivamente agli ospiti interni, tutte le tipologie di camere con giardino e/o terrazza privati, 21 ristoranti e una gamma di attività sportive unici a livello internazionale. Tra le novità della stagione 2021 anche la possibilità di rafforzare il proprio sistema immunitario grazie al nuovo programma ImmunoBoost, che si basa sulle proprietà e i benefici della talassoterapia, fiore all’occhiello dell’Acquaforte Thalasso& Spa.

Tutti elementi che rendono Forte Village un microcosmo naturale, una sorta di destinazione nella destinazione, dove potersi godere momenti di puro relax con la massima serenità.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata