“Non ci facciamo portare avanti dal consumismo. Il consumismo ci ha sequestrato il Natale”. Così il Papa durante l’Angelus. “Il Natale è ormai vicino. Sia per ciascuno occasione di rinnovamento interiore, di preghiera, di conversione, di fare passi avanti nella fede e fraternità tra noi. Guardiamoci intorno, e soprattutto a quanti sono nell’indigenza: il fratello che soffre ci appartiene, dovunque si trovi, è Gesù nella mangiatoia”, ha proseguito Bergoglio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata