La nuova funzione consentirà di mettere a disposizione dei propri follower dei contenuti pagando un abbonamento

Twitter punta a monetizzare. Nel corso di una riunione con gli investitori, la società ha annunciato il lancio della funzione ‘Super follow’ per contenuti a pagamento, spiegando che punta a 315 milioni di utenti entro il 2023. La nuova funzionalità consentirà di mettere a disposizione dei propri follower dei contenuti pagando un abbonamento. Così, per esempio, foto, video, newsletter potranno essere visibili solo dopo aver pagato. Contenuti extra ai quali gli utenti della piattaforma social di microblogging potranno aver accesso in seguito alla sottoscrizione di un abbonamento che, secondo quanto riferito dal Guardian, potrebbe essere mensile.

Gli abbonamenti consentiranno inoltre a Twitter di attingere a una più ampia gamma di fonti di entrate in un contesto in cui la pubblicità online è dominata dal duopolio Facebook-Google. Twitter non ha specificato quale percentuale delle entrate avrebbe condiviso con celebrità e altri produttori di contenuti da visualizzare a pagamento.

Gli utenti e gli investitori di Twitter chiedono da tempo di lanciare un modello basato su abbonamento. “Esplorare le opportunità di finanziamento del pubblico come Super follow consentirà a creatori ed editori di essere supportati direttamente dal loro pubblico e li incentiverà a continuare a creare contenuti che il loro pubblico ama”, ha affermato la società in una nota.

Super follow non è ancora disponibile, ma Twitter, come riferisce Ap, ha annunciato che avrà “altro da condividere” nei prossimi mesi. Un ulteriore prodotto in arrivo, ‘Revue’, consentirà alle persone di pubblicare newsletter a pagamento o gratuite per il proprio pubblico.

Allo studio anche ‘Twitter Spaces’, un concorrente di Clubhouse che consente agli utenti di partecipare alle chat audio. È attualmente in fase di beta un testing privato. La società con sede a San Francisco ha anche affermato che il suo obiettivo per il 2023 è di arrivare a oltre 7,5 miliardi di dollari, più del doppio delle sue entrate del 2020 di 3,7 miliardi di dollari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata