Conferenza stampa del talento della nazionale azzurra pronto a iniziare la sua avventuracon le V-Nere

“Adesso sto bene. Mi trovo bene a Bologna e sento l’affetto dei tifosi. Sono molto contento di giocare domani e sono felice si cominciare”. Parole di Nico Mannion nella conferenza stampa in Casa Virtus. Il playmaker bianconero, dopo lo stop per un’infezione intestinale, è pronto per la sua prima gara con la Virtus Segafredo Bologna. “Quando sono arrivato, all’inizio non pensavo al basket. Pensavo solo a stare meglio. Quando è passato tutto, ho ricominciato a pensare al basket”, ha spiegato il 20enne nazionale azzurro. “La mia famiglia mi è stata molto vicina. Quando sono tornato sul campo ho ricominciato a divertirmi. Il gioco della pallacanestro è semplice e fa sentire bene, quindi mi ha aiutato a riprendermi più in fretta. Quindi prima la salute, poi il gioco”, ha aggiunto.

“Voglio a giocare con la mente aperta. So che non giocherò 30 minuti ma sono molto positivo. Voglio aiutare squadra e compagni e spero di dare il mio contributo”, ha continuato Mannion, reduce dall’esperienza con Golden State in Nba. “Solo essere sul parquet mi dà una grande energia. Sarò me stesso e non vedo l’ora. Io e Pajola? Abbiamo iniziato ad allenarci insieme a Milano con la nazionale. Ale è un grande giocatore e ci alleniamo sempre insieme ora. La sua abilità in difesa – ha detto – mi ispira ogni giorno e posso imparare molto da lui. Ci stimoliamo a vicenda”. “Voglio migliorare tanto in difesa come vuole il coach e imparare a passare come Milos, uno dei migliori d’Europa”, ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata