Addio a Jarrod Lyle, il golfista muore a 36 anni
Ucciso dalla leucemia, lascia due bambini. E' mancato proprio la vigilia del Pga Championship che comincia oggi in Connecticut

Il golfista australiano Jarrod Lyle ha perso la sua battaglia contro il cancro ed è morto a 36 anni dopo aver interrotto le cure per la leucemia la scorsa settimana. A dare la notizia la moglie Briony: "Mi si spezza il cuore dire a tutti che Jarrod non è più con noi". L'ex giocatore dell'US PGA Tour, padre di due bambini di sei e due anni, è morto mercoledì sera (proprio la vigilia del Pga Championship che comincia oggi a Bellerive in Connecticut) circondato da familiari e amici. "Lusi, Jemma e io siamo pieni di dolore e ora dobbiamo affrontare le nostre vite senza il più grande marito e padre che avremmo mai potuto desiderare", ha aggiunto sua moglie.

Lyle era stato sottoposto a delle cure palliative la scorsa settimana per affrontare gli ultimi giorni di vita, dopo che la leucemia mieloide acuta si era manifestata per la terza volta. Lyle aveva sconfitto per la prima volta la leucemia a 17 anni prima di subire una ricaduta nel 2012. Dopo aver vinto una seconda battaglia era riuscito a tornare al golf professionistico agli Australian Masters nel novembre 2013. Ma la sua salute è peggiorata di nuovo negli ultimi mesi. Lyle ha partecipato al PGA Tour nel 2007.

Proprio il sito del Pga Championship, questa mattina, apre con una grande foto di Jarrod Lyle. Chiaro che il torneo (uno dei più importanti dell'anno al quale prendono parte tutti i migliori del mondo compreso l'azzurro Francesco Molinari) sarà segnato dalla tristezza per la morte di questo grande atleta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata