Arrivano podi anche da ciclismo, handbike e tennis tavolo

Continua a salire il medagliere azzurro alle Paralimpiadi di Tokyo. Il record delle 39 medaglie di Rio è ormai un ricordo lontano con il conteggio, ancora parziale, che ha toccato quota 48.

Il grande protagonista della giornata è Antonio Fantin che dominato i 100 metri stile libero S6 stabilendo il nuovo record del mondo con il tempo di 1:03:71. E’ il 12esimo oro italiano a questi giochi. “E’ il sogno che diventa realtà. Un sogno che ho coltivato da anni. Questa medaglia la dedico al mio allenatore Matteo ad Antonio piccolo e alla mia mamma Sandra che, anche quando non mi andava, lei con pazienza mi portava in piscina”, la gioia del 20enne azzurro dopo il suo successo

Sempre dal nuoto arriva anche il bronzo di Xenia Palazzo nei 50 stile libero.

La prima medaglia di giornata era però arrivata grazie a Luca Mazzone argento nella categoria H1-H2 di handbike. Il cinquantenne di Terlizzi, in provincia di Bari ha corso in 1:53.43, terminando la prova alle spalle del francese Jouanny (1:49.36). 

Hanno vinto la medaglia di bronzo invece le due protagoniste del tennistavolo di classe 1-2. Le ragazze guidate in panchina dal direttore tecnico Alessandro Arcigli sono tornate sul podio dopo 13 anni e anche allora era in campo Brunelli.  

Uno splendido bronzo anche per Katia Aere. L’azzurra ha chiuso al terzo posto nella gara su strada H5 di handbike con il tempo di 2:28:11. Niente da fare, invecem per Ana Maria Vitelaru. L’oro è andato alla statunitense Masters (2:23.39), l’argento alla cinese Sun (2:26.50).

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata