Il numero uno dello sport italiano: "Saranno altri a valutare la possibilità"

“Mai e poi mai il Coni sarà portatore di una filosofia vaccinale degli atleti che vanno a Tokyo. Poi faccio valutare ad altri se è giusto che queste persone non abbiano questo tipo di opportunità. Mi auguro che qualcuno si senta nella condizione di prendere in considerazione questa possibilità”. Così Giovanni Malagò, presidente del Coni, in merito all’ipotesi di una precedenza sulle vaccinazioni agli atleti qualificati per i Giochi di Tokyo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata