New York (New York, Usa), 3 lug. (LaPresse/AP) – L’annuale gara di hot dog del 4 luglio a New York avrà per la prima volta una sezione solo femminile. E la vittoria sembra essere già assegnata. La grande favorita è infatti Sonya Thomas che, grazie alle sue prestazioni, è stata soprannominata la ‘Vedova nera’ delle gare di abbuffate. Uno scricciolo che, con i suoi 48 chili peso, ha fatto segnare il record di 41 hot dog mangiati in appena 10 minuti il 4 luglio 2009.

Domani Sonya sfiderà altre otto donne a Coney Island, al fast-food Nathan’s Famous, appena prima della gara maschile che quest’anno vedrà nuovamente in gara il campione del mondo Joey Chestnut, soprannominato ‘Fauci’. Il 27enne californiano di San Jose’ ha vinto quattro edizioni consecutive della gara in altrettanti anni, mangiando nel 2010 54 hot dog. Assente il suo principale rivale, il giapponese Takeru Kobayashi, detentore del record mondiale dal 2001 al 2007, l’americano dovrà vedersela anche con tre cinesi, arrivati direttamente da Pechino per provare a batterlo. La competizione sarà trasmessa in diretta televisiva dall’emittente sportiva statunitense Espn.

“Serena Williams non deve battere Roger Federer per vincere Wimbledon, e noi non pensiamo che Sonya Thomas debba battere Joey Chestnut”. Così il cerimoniere George Shea ha spiegato la decisione di creare una sezione appositamente femminile della gara. Eppure la Thomas non sembrava averne tanto bisogno. Solo a settembre ha battuto lo stesso Chestnut mangiando 181 ali di pollo, contro le 169 del californiano, durante il National Buffalo Wing Festival, a Buffalo. Domani la competizione femminile inizierà alle 11.30 ora locale, le 17.30 in Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:, , ,