A due anni di distanza dalla sua partecipazione a Ballando con le Stelle, Giovanni Ciacci si scaglia contro la giuria dello show di Milly Carlucci

A due anni di distanza dalla sua partecipazione a Ballando con le Stelle, Giovanni Ciacci si scaglia contro la giuria dello show di Milly Carlucci. In un’intervista a Novella, lo stylist accusa i giurati di non essere più professionali come prima: “sembrano tutti impazziti. Poco credibili”, spiega salvando solo Carolyn Smith, “l’unica che conosce la materia e può esprimere giudizi”. Gli altri, accusa Ciacci, “fanno solo spettacolo. E molto spesso esagerano”.
Lo stylist 49enne si scaglia contro soprattutto “a Guillermo Mariotto, che sembra più un attore comico che commissario di giuria. Dà voti strampalati, senza senso. Oltretutto è sgarbato con tutti”. Per Ciacci, Mariotto “si è permesso pure di far del body shaming contro l’opinionista in studio Rossella Erra, chiamandola ‘cicciona'”.
Ciacci fa poi altri esempi: “Costantino della Gherardesca non ha mai ballato in pista, si muove come Pinocchio, è sempre travestito” dal granchio della Sirenetta all’attore porno. Eppure, “Mariotto gli dà 10”. Quelli bravi, invece, come Gilles Rocca, “Mariotto non li considera, anzi li schernisce e li attacca”.
C’è poi Ivan Zazzaroni “un vecchio brontolone”, Fabio Canino “molto equo, dice sempre le sue cose, porta avanti le sue battaglie”. Su Selvaggia Lucarelli c’è il no comment “Possiamo evitare di parlarne?”. E rilancia: “chiamate me in giuria”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata