La pellicola cult con Whitney Houston e Kevin Costner sarà riscritta dal drammaturgo Matthew López, candidato ai Tony Awards

Nel lontano 1992 il film “Guardia del corpo” (il titolo originale era “The Bodyguard”) sbancò i botteghini incassando oltre 400 milioni di dollari. E, come da miglior tradizione cinematografica, la Warner Bros ha commissionato il remake del dramma romantico per far felici nostalgici e nuove generazioni. Se ne occuperà Matthew López, il drammaturgo nominato ai Tony Awards per “The Inheritance”.
 
Guardia Del Corpo

Archvio Picturelux

“Guardia del Corpo”: si cercano i nuovi Whitney Houston e Kevin Costner

L’anticipazione arriva in esclusiva da sito “Variety.com”. Per il nuovo film i produttori Lawrence Kasdan, Dan Lin e Jonathan Eirich stanno cercando un cast che non faccia rimpiangere il cult originale con Whitney Houston (scomparsa prematuramente nel 2012) nei panni della celebre cantante perseguitata da un fan stalker e Kevin Costner in quelli della guardia del corpo indifferente ai capricci della star ma sensibile al suo fascino (nel film i due si innamorano, pur sapendo che tra loro non c’è futuro).
 
Sono circolati nomi di primissimo piano come Chris Hemsworth e TessaThompson così come quelli di Channing Tatum e Cardi B, ma “Variety.com” è in grado di confermare che al momento non è stato contattato nessuno.
 
Il remake di “The Bodyguard” si preannuncia un successo anche se appare impossibile bissare il trionfo della colonna sonora cantata dalla Houston. A oggi è la più venduta di tutti i tempi grazie a capolavori come “I will always love you”, miglior canzone agli MTV Movie Awards 1993 e oltre 16 milioni di copie acquistate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata