Protagonisti Lillo Petrolo e Mattia De Angelis, in una pellicola che richiama le atmosfere degli anni ‘80

“La squadra 666 sta arrivando per salvare il mondo”. Così Marco Manetti annuncia l’arrivo dell’horror anni ’80 “Il Mostro della Cripta” che ha sceneggiato assieme al fratello Antonio e che arriverà nei cinema il prossimo 12 agosto.

Il film, diretto da Daniele Misischia, “vi farà rimpiangere gli anni ‘80”, recita la sinossi. Ambientato nel 1988, racconta la storia del giovane Giò, interpretato da Tobia De Angelis, fratello di Matilda e conosciuto dal pubblico televisivo per il suo ruolo nella fiction “Tutto può succedere” proprio accanto alla sorella.  

Manetti Bros, trama e presentazione del nuovo film

manetti-bros

Manetti Bros

Giò è un “nerd poco più che adolescente” che, sfogliando il suo fumetto preferito, “Squadra 666 – Il Mostro Della Cripta”, scritto e disegnato da uno dei suoi idoli, Diego Busirivici, interpretato da Lillo Petrolo, nota una serie di analogie tra la storia raccontata in quelle pagine e gli degli avvenimenti che stanno seminando morte e terrore nel paesino in cui vive.

“Un inquietante mistero condurrà Giò e il suo strampalato gruppo di amici in un’avventura fuori dal comune”, conclude la sinossi.

Il film sarà presentato l’11 agosto nella sezione Fuori concorso alla 74/a edizione del Locarno Film Festival ed è stato scritto dagli stessi Manetti Bros. con Alessandro Pondi e Paolo Logli. “Il Mostro della Cripta” è una produzione Mompracem e Vision Distribution, in collaborazione con Sky, con il sostegno dell’Emilia-Romagna Film Commission.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata