Disponibile da venerdì 9 luglio su Sky Documentaries, la docu-serie ripercorre uno degli scandali più noti di Hollywood

woody-allen, mia-farrow

“Allen v. Farrow”, Woody Allen e Mia Farrow

Allen v. Farrow” sarà disponibile da domani, venerdì 9 luglio alle 21.15, su Sky Documentaries, on demand e in streaming su “NOW TV”. La serie di HBO, divisa in quattro parti, ripercorre uno degli scandali più noti di Hollywood, un caso molto controverso e oscuro: l’accusa di abuso sessuale di Mia Farrow contro Woody Allen.

Il caso coinvolge anche Dylan, figlia adottiva della coppia, oltre alle accuse di abusi sessuali mosse al regista. La serie ripercorre questo momento della vita di Woody Allen e Mia Farrow, che hanno avuto una lunga relazione dal 1980 al 1992, e i successivi momenti, dal processo per la custodia alla rivelazione della relazione dell’attore e regista con un’altra figlia adottiva della Farrow, Soon-Yi, con cui poi si è sposato.

“Allen v. Farrow”, video amatoriali e interviste esclusive a Woody Allen e Mia Farrow

La docu-serie “Allen v. Farrow” include una serie di video amatoriali, momenti inediti, documenti legali e interviste esclusive a Mia Farrow, alla stessa Dylan Farrow e a Ronan Farrow, figlio del regista e dell’attrice e giornalista di fama internazionale.

Una storia di cronaca molto dolorosa e controversa, che nella docu-serie parte dalle accuse mosse al regista, che per i fatti non è stato mai incriminato.

Il documentario, firmato da Kirby Dick e Amy Ziering, è stato molto discusso e accusato di riportare una visione troppo “Farrow-centrica” dell’accaduto, senza dare spazio alla versione di Woody Allen.

La docu-serie, più che un documentario di cronaca, punta a evidenziare quali effetti può avere su una famiglia un trauma del genere e in che modo si creino reazioni anche scettiche e negative intorno a un fatto di cronaca.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata