Quasi 100 film, 21 candidature all'Oscar, 3 statuette: chi è una delle maggiori attrici di ogni tempo

Dal 27 maggio Meryl Streep sarà protagonista del suo film numero 93 (e il numero 94 è in fase di montaggio). ‘Lasciali parlare‘, diretto da Steven Soderbergh, sarà disponibile per l’acquisto e il noleggio premium su tutte le principali piattaforme digitali.

Sulla scena da mezzo secolo, Mary Louise Streep, meglio nota come Meryl Streep, ha tracciato nella storia del cinema mondiale un profondissimo solco. Grazie a una bravura semplicemente inarrivabile. Lo dicono i numeri.

I numeri di Meryl Streep

Meryl Streep detiene il record di candidature ai premi Oscar nelle categorie miglior attrice protagonista e non protagonista: in totale 21.
Se interrogata sull’argomento risponde che “sono anche abituata a perdere, penso di avere perso più Oscar di chiunque altro”.
Di Oscar ne ha comunque vinti 3: per il ruolo tormentato di Joanna al fianco di Dustin Hoffman in ‘Kramer contro Kramer‘ (1980); per il drammatico ‘La scelta di Sophie‘ (1983); per ‘The Iron Lady‘ (2012), in cui interpretava la Lady di Ferro Margaret Thatcher.

Una carriera che Streep, nata nel New Jersey il 22 giugno 1949, ha intrapreso quasi per caso, durante gli studi. In una tournée teatrale conosce John Cazale, con cui instaura una profonda relazione stroncata dalla morte di lui per un cancro ai polmoni.
Un dolore enorme per lei, che proprio accanto a John si impone al pubblico con ‘Il cacciatore‘, per la regia di Michael Cimino. Film che a fatica Cazale riesce a portare a termine, ma che non fa in tempo a vedere.

La bocciatura per ‘King Kong’

Sul set del ‘Cacciatore’ Meryl conosce anche Robert De Niro. Pare sia stato proprio quest’ultimo a spingerla a partire alla conquista del cinema. Si racconta che dopo aver visto De Niro in ‘Taxi Driver’ la giovane Meryl inizi a partecipare a una serie di provini tra cui quello come protagonista di ‘King Kong‘.
Lì il produttore Dino De Laurentiis la boccia, non ritenendola abbastanza bella per il ruolo. Streep risponde per le rime: “La sua è solo un’opinione tra tante e ora vado a trovarne una più gentile”.

E la gentilezza pare essere il tratto predominante di una donna che adora l’Italia, raggiunta per la prima volta in autostop da giovanissima e ritrovata poi con il marito, lo scultore Don Gummer, quando scelgono la Sardegna. Un viaggio di nozze in tre, dato che nel pancione di cinque mesi c’è già Henry, il primo dei 4 figli della coppia. Henry è un musicista e poi ci sono Mamie (nata nel 1983), Grace (nata nel 1986) e Louisa (nata nel 1991). Nel 2019 Mamie rende Meryl Streep per la prima volta nonna.

Quando Barack Obama le consegna la Presidential Medal of Freedom, una delle massime onorificenze americane, la descrive perfettamente: “Lo sa suo marito, lo sa Michelle, nessuno dei due può farci niente. Ha imparato a suonare il violino, ha portato l’abito da suora, ha affrontato un leone e ha imparato tutti gli accenti della terra”.

La trama di ‘Lasciali parlare’

Meryl-Streep

Meryl Streep e Lucas Hedges in ‘Lasciali parlare’

La scrittrice Alice Hughes (Meryl Streep), vincitrice del Premio Pulitzer, è stata invitata in Inghilterra per ritirare un altro prestigioso premio letterario. Ma ha paura di volare. Decide così di fare il viaggio in nave, a bordo di un transatlantico, e di invitare le sue due migliori amiche del college, Roberta e Susan, oltre a farsi accompagnare dal suo amato nipote Tyler (Lucas Hedges).

La nuova agente di Alice, Karen, con l’obiettivo di carpire dettagli sul manoscritto della sua cliente in lavorazione, s’intrufola sulla nave, approcciando Tyler per avere informazioni su come avvicinare al meglio la zia.

Tyler però finisce per innamorarsi di Karen, così Alice e le sue amiche vengono lasciate a se stesse. Roberta nutre del risentimento verso Alice, perché si è riconosciuta nelle vicende raccontate nel suo libro più celebre, rovinandole la vita.

Al contrario Alice nega ogni responsabilità e cerca di salvare la loro amicizia di un tempo, mentre Susan si sforza di aiutarle a riconciliarsi. Mentre Alice si impegna a completare il suo tanto atteso manoscritto e mantiene la sua vita personale avvolta nel mistero, le donne intraprendono un viaggio di una settimana pieno di ricordi, risentimenti e battute.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata