Il segretario del Pd sulla bufera che ha travolto il capo di gabinetto di Gualtieri

Le dimissioni di Albino Ruberti, capo di gabinetto del sindaco di Roma Roberto Gualtieri, e il ritiro della candidatura di Francesco De Angelis “sono scelte giuste e doverose. L’ho detto fin da stamattina e non credo di dover aggiungere altro” Così il segretario del Pd, Enrico Letta, durante la presentazione i candidati e le azioni proposte dai dem nell’ambito del piano Giovani del governo, commentando il video che ritrae Ruberti durante una violenta discussione con il fratello dello stess De Angelis, che è tra i testimoni dell’alterco. In relazione alle prossime elezione e alla mancata organizzazione delle Primarie, Letta ha sottolineato: “Se le elezioni fossero state a scadenza normale e avessimo avuto la possibilità di fare le Primarie, quella sarebbe stata la nostra prima scelta, perché fare le primarie per scegliere i candidati come nel 2013 è una cosa sicuramente positiva. Il voto così ravvicinato ha obbligato tutti a correre e a fare le cose nel migliore dei modi possibili. Si sarebbe certamente potuto fare meglio, ma con questi tempi è una legge elettorale così astrusa era difficilissimo”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata