Urne aperte in diverse città italiane il 3 e 4 ottobre

Mario Draghi voterà per la prima volta da premier per scegliere il sindaco di Roma. Già il 4 marzo del 2018, quando l’ex presidente della Bce si era recato nel seggio allestito dentro il liceo Mameli della Capitale per le Politiche, il suo nome era tra i papabili per la guida del Governo. L’uomo del ‘whatever It takes’ si era quasi schernito di fronte ai cronisti che gli chiedevano se, chiamato dal leader di FI Silvio Berlusconi, avesse mai accettato di guidare un Governo, magari sostenuto anche dalla Lega. “Lui non lo fa il governo, non è un politico”, era andata in suo soccorso la moglie salendo in macchina, beccandosi poi una leggera bacchettata. Tre anni e mezzo dopo, invece, Draghi, torna al seggio proprio da presidente del Consiglio – a guidare un Governo sostenuto sì anche dal Carroccio – per scegliere il sindaco del Capitale. A sfidarsi, tra gli altri, ci sono quattro candidati espressione dei partiti (fatta eccezione per FdI) che sostengono il suo esecutivo, Carlo Calenda, Roberto Gualtieri, Enrico Michetti e Virginia Raggi.

Non solo ‘superMario’ però. Diversi, in questa tornata di Amministrative, i big al voto. Silvio Berlusconi, se le sue condizioni di salute glielo permetteranno, dovrebbe recarsi personalmente al suo seggio di Milano per sostenere il candidato del centrodestra Luca Bernardo. Nella città meneghina esprimerà il suo voto, nella medesima direzione, Matteo Salvini. Voterà a Roma, invece, la leader di Fratelli d’italia Giorgia Meloni, impegnata per portare Enrico Michetti in Campidoglio. Candidato alle elezioni suppletive nel collegio di Siena, invece, il segretario del Pd Enrico Letta voterà a Roma, nel collegio di Testaccio, per sostenere il candidato primo cittadino Pd Roberto Gualtieri. Per l’ex ministro dell’Economia si esprimerà anche il ministro della salute Roberto Speranza. Sempre nella capitale voterà Giuseppe Conte. Il presidente del Movimento 5 stelle, tuttavia, almeno al primo turno, riconfermerà la sindaca uscente Virginia Raggi. Voterà nel centralissimo seggio di via del Lavatore, infine, il leader di Azione Carlo Calenda, impegnato in prima persona nella corsa al Campidoglio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata