Così il segretario generale torna sul concerto e sull'intervento del cantante

(LaPresse) “Incominciamo ad essere stanchi del fatto che si parli poco di lavoro durante il primo maggio e che qualcuno utilizzi gli spazi del sindacato per fare altre battaglie, sacrosante, legittime. Ma il tema era il lavoro”. Così PierPaolo Bombardieri, segretario generale della Uil, torna sul concerto del primo maggio, sull’intervento di Fedez e sulle polemiche che ne sono seguite. “Ma possibile che in questo paese nel quale si fanno commissioni di inchiesta, di approfondimenti, è da quattro giorni che si parla di Fedez, si parla di altro invece di parlare di lavoro”, si chiede il leader della Uil. “Noi – aggiunge – siamo andati in tre posti diversi durante il primo maggio e abbiamo messo i riflettori su una situazione che riguarda Amazon, che è la stessa che sponsorizza Fedez”, conlcude

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata