Il fondatore M5S: "Meglio una patrimoniale sui ricchi e far pagare l'Imu alla Chiesa"

Beppe Grillo si scaglia contro il Mes. “Non starò qui ad elencare le mille ragioni che fanno del Mes uno strumento non solo inadatto ma anche del tutto inutile per far fronte alle esigenze del nostro Paese in un momento così delicato. A farlo, ogni qualvolta gli viene messo un microfono sotto al naso, ci ha già pensato il nostro Presidente del Consiglio Conte dicendo più e più volte che ‘disponiamo già di tantissime risorse (fondi strutturali, scostamenti di bilancio, Recovery Fund ecc..) e dobbiamo saperle spendere’. Dunque non è una questione di soldi, che sembrano esserci, ma come e dove usarli”, scrive Grillo in un post sul suo blog dal titolo ‘La Mes è finita’. “E se per una volta, invece che sovraccaricare di tasse la classe media che sta lentamente scomparendo, si procedesse a tassare soltanto i patrimoni degli italiani più ricchi?”, aggiunge il fondatore del Movimento 5 Stelle, che poi rilancia la proposta di “far pagare l’Imu e l’Ici non versata sui beni immobili alla Chiesa”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata