Milano, 15 nov. (LaPresse) – "Noi dobbiamo ammettere che troppe persone nel corso dell'estate hanno detto troppe cretinate e, invece, bisognava tenere alta la guardia. Quelle voci hanno contribuito forse ad abbassare l'attenzione. Non bisogna avere fastidio delle regole, bisogna avere fastidio del virus. In forma diversa si può continuare a vivere, però è sbagliato dire che non esiste. Bisogna darci delle libere. Per molti è una cosa lieve, ma per tanti altri vuol dire morire. È una tragedia". Lo ha detto il governatore della Regione Lazio e segretario del Pd, Nicola Zingaretti, a 'Live non è la d'Urso' su Canale 5.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata