Roma, 25 ott. (LaPresse) – "Adesso tutti condannino, con fermezza, quanto accaduto questa notte a Roma. Senza se e senza ma.

Hanno aspettato la mezzanotte per violare il coprifuoco. Subito dopo hanno aggredito le nostre forze dell’ordine, sparato fuochi d’artificio, lanciato petardi e bombe carta contro donne e uomini della Polizia di Stato. Hanno distrutto un intero quartiere dando fuoco a cassonetti, scooter e macchine. Gruppi di estrema destra organizzati per attaccare la città. Per cosa? Per la 'dittatura sanitaria'? Con 8 milioni di contagi in tutta Europa? Sono piccoli uomini. Ecco chi sono. Invece di fare i teppistelli col volto coperto, andatevi a fare un giro negli ospedali, chiedete ai vostri coetanei intubati come stanno, quanto soffrono. Complimentatevi con medici e infermieri, aiutate chi vi sta accanto e soprattutto abbiate rispetto delle nostre forze di Polizia di Stato. Per una volta, fate qualcosa di buono nella vita. La mia vicinanza alle forze dell’ordine; a chi, in questa pandemia, rischia ogni giorno la vita per la nostra sicurezza a stipendi, lasciatemelo dire, irrisori. Viva l’Italia perbene e onesta!". Così su Facebook il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata