Weekend con termometro in picchiata. Prorogata alleta meteo in Sardegna, in Abruzzo si temono valanghe

Un weekend all’insegna del gelo in Italia per via del ciclone Thor che non vuole mollare il Belpaese. Termometri in picchiata da Nord a Sud con nevicate attese fino in pianura, venti forti e temporali fino a domenica 22 gennaio.

Le previsioni per sabato 21 gennaio

Qualche schiarita al Nordovest, su Calabria ionica e Sicilia centro-orientale, al mattino anche in Sardegna. Cielo da nuvoloso a coperto altrove. Precipitazioni sparse, nevose fino a quote di 100-300 metri su Romagna, Marche, Abruzzo, oltre 400-600 metri su Molise, Puglia garganica e Irpinia. Piogge o rovesci su Campania, Basilicata occidentale e Calabria tirrenica, con neve sui vicini rilievi oltre 600-900 metri. Fenomeni isolati sulla Sardegna (nevosi oltre 600-700 m) e, per lo più in mattinata, nel nord e ovest della Sicilia. Temperature: in ulteriore calo e clima molto freddo ovunque. Al mattino gelate intense al Nordovest. La ventilazione resterà sostenuta su tutto il Centro-Sud e sui mari prospicienti, che resteranno molto mossi o agitati: raffiche di burrasca fino a 70-80 Km/h sull’Adriatico centrale e coste limitrofe. Ventoso per venti da nord anche nelle Alpi e in Liguria.

Le previsioni per domenica 22 gennaio

Domenica. Su tutte le regioni cielo in prevalenza nuvoloso o molto nuvoloso, ma con alcune temporanee schiarite, più probabili nelle Alpi centrali, al Nordovest e sulla Sardegna, specie al mattino. Neve fino a quote molto basse (200-300 metri) su Emilia orientale, Romagna e Marche; in forma più debole e isolata anche su Toscana orientale e Umbria. Tempo instabile al Sud e sulla Sicilia, con precipitazioni sparse, intermittenti, nevose in Appennino e sui rilievi settentrionali dell’isola oltre 700-900 metri. Dalla sera si intensificano le piogge in Puglia. Temperature senza grandi variazioni: gelate diffuse all’alba al Nordovest, nelle aree interne del Centro e della Sardegna. Massime non oltre gli 11-12 gradi dei settori ionici. Venti e moto ondoso in attenuazione.

In Sardegna prorogata allerta meteo neve

La Sardegna resta nella morsa del ciclone Thor e il maltempo non accenna a diminuire, tanto che l protezione civile regionale ha prorogato l’allerta meteo per il maltempo fino a domenica. In particolare, l’allerta riguarda la neve oltre i 500 metri. Resta in vigore ancora oggi l’allerta per pioggia, vento e mareggiate nel resto della Sardegna, mentre sono sempre più pesanti i disagi nelle strade del nuorese, dove mezzi spazzaneve e soccorsi Anas sono costantemente in azione per garantire la circolazione dei mezzi.

In Abruzzo allerta rossa per rischio valanghe

 La Protezione civile della Regione Abruzzo ha comunicato che oggi, sabato 21 gennaio, è prevista criticità elevata (allerta rossa) per rischio valanghe su quattro delle cinque zone di allerta abruzzesi: Gran Sasso Est, Gran Sasso Ovest, Maiella e Parco Nazionale d’Abruzzo. Codice arancione (criticità moderata) per l’area di rischio Velino-Sirente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata