Rouhani minaccia 'vendetta' per l'uccisione del generale Soleimani

Milano, 3 gen. (LaPresse) - Minaccia 'vendetta' il presidente iraniano Hassan Rohani, a seguito dell'uccisione a Baghdad del generale Qassem Soleimani in un raid americano. "Non c'è dubbio che la grande nazione dell'Iran e le altre nazioni libere della regione si vendicheranno dall'orribile crimine commesso dagli americani", sono le parole di Rouhani in una dichiarazione pubblicata sul sito ufficiale del governo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata