Nigeria, liberi sei marinai russi e un estone rapiti su nave francese

Lagos (Nigeria), 1 nov. (LaPresse/AP) - Liberati sei marinai russi e un estone, rapiti a bordo di una nave francese a largo delle coste della Nigeria. Lo ha comunicato Bourbon, società con sede a Parigi che si occupa di servizi per petrolio e gas, per la quale lavoravano i sei marinai. Secondo quanto riferito, gli uomini liberati "sono in buona salute e lasceranno la Nigeria nei prossimi giorni". L'azienda non ha fornito ulteriori dettagli sulla liberazione, anche se solitamente il rilascio dei lavoratoriavviene dopo il pagamento di un riscatto. I sette marinai erano stati rapiti lo scorso 17 ottobre mentre erano a bordo della nave. Dopo un'amnistia voluta nel 2009 dal governo nigeriano, i sequestri da parte di criminali o di militanti di gruppi politici, per la questione del petrolio nel Delta del Niger, sono diminuiti ma il fenomeno non si è esaurito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata