I pubblici ministeri vogliono impedire all'ex presidente di divulgare pubblicamente le prove dell'accusa

Gli avvocati di Donald Trump sono arrivati in tribunale a Washington. Il giudice federale Tanya Chutkan, che supervisiona il caso di cospirazione per le elezioni del 2020 contro il tycoon, ascolter√† le argomentazioni dei pubblici ministeri che chiedono un ordine di protezione per l’ex presidente americano. Servirebbe per impedire a Trump di divulgare pubblicamente le prove condivise dal governo. I procuratori, infatti, hanno espresso il timore che possano essere rivelate informazioni sensibili. Stando all’ultima incriminazione, sull’ex numero uno della Casa Bianca ricadono quattro capi di imputazione: cospirazione per frodare gli Stati Uniti, cospirazione per ostruire un procedimento ufficiale, ostruzione e tentativo di ostruzione di un procedimento ufficiale e cospirazione contro i diritti civili.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata