Il giudice ha stabilito anche che l'oppositore di Putin dovrà pagare una multa di 1,2 milioni di rubli

(LaPresse) Il leader dell’opposizione russa Alexei Navalny è stato condannato a nove anni di reclusione in un carcere di massima sicurezza perché giudicato colpevole di frode e oltraggio alla corte. Il giudice ha stabilito anche che Navalny dovrà pagare una multa di 1,2 milioni di rubli. Navalny sta attualmente scontando un’altra pena detentiva di due anni e mezzo in una colonia carceraria a est di Mosca. I suoi collaboratori hanno affermato che il nuovo processo aveva lo scopo di tenere Navalny, nemico di lunga data del presidente Vladimir Putin, dietro le sbarre il più a lungo possibile. Navalny ha respinto le accuse definendole false.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata