Bandiere e cori per il campione serbo di ritorno dall'Australia da dove è stato espulso

(LaPresse) Una piccola folla di persone si è radunata fuori dall’aeroporto di Belgrado per accogliere e sostenere Novak Djokovic di ritorno dall’Australia dopo la sua espulsione dal paese per il caso legato alla sua mancata vaccinazione. I sostenitori del numero 1 al mondo del tennis hanno fatto cori e sventolato bandiere per il loro idolo, arrivato da uno scalo a Dubai. Djokovic non potrà difendere così il suo titolo agli Australian Open.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata