L'epicentro a una profondità di 13 km

Forte scossa di terremoto di magnitudo 6.1 a Creta. Lo riporta l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) precisando che la scossa è avvenuta a una profondità di 13 km ed è stata rilevata dalla Sala sismica Ingv di Roma. Al momento non sono riportati feriti o vittime dopo la scossa. Secondo l‘Istituto geodinamico di Atene il terremoto è avvenuto alle 9:17, ora locale con epicentro a 246 chilometri (153 miglia) a sud-est della capitale greca, Atene. E’ di almeno un morto e diversi feriti il bilancio del terremoto; il sisma ha fatto scappare le persone in strada, mentre le scuole sono state evacuate. Le ripetute scosse di assestamento hanno colpito la zona e i media locali hanno riferito di danni nei villaggi vicino all’epicentro. Nove le persone rimate ferite.

Non è un evento che si è verificato senza preavviso. Abbiamo visto l’attività in questa regione per diversi mesi”, ha detto il sismologo Gerasimos Papadopoulos all’emittente statale greca Ert. Almeno nove scosse di assestamento hanno colpito anche l’area, con l’Emsc che ha dato una magnitudo preliminare di 4,6 per le due più forti. I residenti della città di Heraklion si sono precipitati nelle strade. I media locali di Creta hanno riportato danni, con il crollo dei muri di vecchi edifici in pietra nei villaggi vicino all’epicentro del terremoto nella parte orientale dell’isola. Il sindaco di Heraklion, Vassilis Lambrinos, ha dichiarato alla televisione greca Skai che non ci sono state segnalazioni immediate da parte dei servizi di emergenza di lesioni o danni gravi. Ha detto che le scuole sono state tutte evacuate e dovevano essere controllate per danni strutturali

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata