L'incendio sembra sia stato causato da un cortocircuito elettrico

(LaPresse) Un incendio ha travolto un reparto in cui erano ricoverati pazienti contagiati dal coronavirus a Nasiryah, nel sud dell’Iraq, lunedì notte, uccidendo almeno 50 persone e ferendone a decine, secondo le autorirà irachene. L’incendio sembra sia stato causato da un cortocircuito elettrico o probabilmente dall’esplosione di una bombola di ossigeno. Il nuovo reparto, aperto appena tre mesi fa, conteneva 70 posti letto, e al suo interno erano ricoverati 63 pazienti quando è scoppiato il rogo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:,