Si tratta del primo vertice Ue-Usa dal 2014 ed è dal 2017 che un presidente americano non visitava le istituzioni dell'Ue

Vertice tra il presidente Usa Joe Biden e i rappresentanti dell’Ue, il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, e la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.  Si tratta del primo vertice Ue-Usa dal 2014 ed è dal 2017 che un presidente Usa non visitava le istituzioni dell’Ue. “Sono molto felice ed è un onore averla qui, il fatto che sia venuto cosi’ presto evidenzia il suo personale attaccamento all’Europa e noi lo apprezzamento molto. Gli ultimi quattro anni non sono stati facili. Il mondo è cambiato drammaticamente. Vogliamo riaffermare la nostra alleanza e non vediamo l’ora di lavorare assieme”, ha detto la presidente della Commissione europea accogliendo il presidente americano al Palazzo Europa.

“E’ di importanza fondamentale per gli interessi Usa avere buone relazioni con la Nato e l’Ue“, ha detto Biden prima del vertice bilaterale. “Il partenariato Ue-Usa è tornato, più forte che mai. Benvenuto al presidente degli Stati Uniti al vertice Ue-Us. Oggi rinnoviamo la nostra partnership e investiamo nella nostra prosperità e sicurezza future”. Così il presidente del Consiglio Ue Charles Michel su Twitter.

“E’ stato impressionante vedere e sentire Biden dire ‘Abbiamo bisogno dell’Europa’, quanto sia interessato all’Europa. Siamo amici e alleati, condividiamo gli stessi valori e punti di vista. Con gli Stati Uniti siamo diversi, ma siamo uno nella lotta per la democrazia“. Così la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen rispondendo a una domanda della stampa nella conferenza stampa al termine del vertice bilaterale Ue-Usa. “Queste sono democrazie che si fondano sui diritti fondamentali”, ha aggiunto Von der Leyen, che ha mancato di sottolineare la distanza degli ultimi quattro anni con gli Usa.

I temi toccati durante il vertice tra Ue e Usa

Diversi i punti principali sul tavolo: porre fine alla pandemia di Covid-19 e portare avanti una ripresa economica globale sostenibile, proteggere il nostro pianeta e promuovere la crescita, rafforzare il commercio transatlantico, gli investimenti e la cooperazione tecnologica, nonché affrontare la politica estera globale e regionale e le sfide alla sicurezza, rafforzando la democrazia e l’ordine multilaterale basato su regole.

Sul cambiamento climatico Usa e Ue sono “partner naturali. Dobbiamo correre, fare di più e fare presto. Abbiamo creato un gruppo di azione di alto livello sui cambiamenti climatici”, ha affermato la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen nella conferenza stampa al termine del vertice bilaterale Ue-Us. “E’ importante attivare la diplomazia sul clima e raggiungere gli obiettivi in vista del summit Cop26 di Glasgow – ha precisato -. Serve una cornice globale per la crescita sostenibile. Von der Leyen ha anche parlato degli investimenti verdi, “non riciclaggio verde, ma investimenti”, e sottolineato l’importanza del settore privato, “che gioca e giocherà un ruolo decisivo nella lotta al cambiamento climatico”, e delle innovazioni tecnologiche fondamentali.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata