Le autorità sanitarie: i morti aumentano a una velocità allarmante

(LaPresse) L’India conferma che gli oltre 20 milioni di contagi da coronavirus dall’inizio della pandemia nel Paese rappresentino una vasta sottostima. I contagi e le morti da Covid-19 stanno aumentando a una velocità allarmante in India, senza che la fine della crisi sembra essere in vista. Secondo i massimi esperti in materia le prossime settimane nel Paese di quasi 1,4 miliardi di persone saranno “orribili”. Il conteggio ufficiale indica oltre 20 milioni di contagi, quasi il doppio rispetto agli ultimi tre mesi. I decessi ufficialmente ammontano a 220.000. Per quanto questi numeri siano sbalorditivi, si ritiene che le cifre reali siano molto più alte. Nel Paese si assiste a persone che muoiono fuori dagli ospedali e roghi funebri che illuminano il cielo notturno. Le infezioni sono aumentate in India da febbraio in una svolta disastrosa attribuita a varianti più contagiose del virus e alle decisioni del governo di consentire a massicce folle di riunirsi per le feste religiose indù, oltre che per manifestazioni politiche in vista delle elezioni statali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata