La terapia intensiva distrutta dalle fiamme al Vijay Vallabh Hospital

(LaPresse) Almeno 13 persone sono morte nell’incendio scoppiato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Vijay Vallabh di Virar, nell’ovest dell’India. Le vittime sono pazienti malati di Covid, hanno riferito fonti sanitarie, mentre altri ricoverati sono stati trasferiti. Sulle cause sono in corso delle indagini, ma il rogo è stato preceduto da un’esplosione. L’incidente arriva mentre l’India sta vivendo un drammatico aumento dei casi di coronavirus con gli ospedali che lamentano una grave carenza di ossigeno. Giovedì il Paese asiatico ha segnato un nuovo record mondiale di 314.835 infezioni in un solo giorno, primato superato nella giornata di venerdì, quando sono stati registrati oltre 330.000 casi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata