Gli avvocati di Navalny hanno fatto sapere la scorsa settimana che il politico ha avuto dolori alla schiena e alla gamba destra

Il leader dell’opposizione russa, Alexei Navalny, è entrato in sciopero della fame. Lo ha annunciato su Instagram, citato dai media russi: “Sono in sciopero della fame per chiedere che sia rispettata la legge e di farmi visitare da un medico. Quindi giaccio affamato, ma con due gambe”. Gli avvocati di Navalny hanno fatto sapere la scorsa settimana che il politico ha avuto dolori alla schiena e alla gamba destra, per cui non è adeguatamente curato e assistito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata