Il Parlamento di Lisbona ieri ha approvato il disegno di legge

Il Parlamento portoghese ha approvato il disegno di legge che rende legale la morte medicalmente assistita, come eutanasia e suicidio assistito per persone malate in stadio terminale. La palla ora passa al presidente della Repubblica, Marcelo Rebelo de Sousa, cattolico praticante: avrà 20 giorni di tempo per analizzare la misura e per decidere se inviarla alla Corte costituzionale, promulgarla o porre il veto. Superabile, questo, con un nuovo voto in Parlamento. Il Portogallo sarebbe il quinto Paese in Europa a rendere legale l’eutanasia dopo Olanda, Belgio, Lussemburgo e Svizzera, il nono al mondo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata