Il vicepresidente: "Questa è ancora la casa del popolo"

“Per coloro che sono entrati nel Campidoglio: non avete vinto. La violenza non vince mai. La libertà vince. E questa è ancora la casa del popolo”. Così il vicepresidente Mike Pence dopo la ripresa dei lavori al Congresso in seguito all’attacco e all’invasione dei manifestanti pro Trump nell’edificio, che ha causato almeno quattro morti e diversi feriti. Pence, vice di Trump, si era rifiutato di dichiarare ‘illegittima’ la vittoria di Biden, come chiesto da Trump, e ha preso le distanze dalle violenze di ieri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata