L'arrivo sul satellite a fine novembre

La Cina ha lanciato un’ambiziosa missione spaziale per riportare materiale roccioso dalla superficie lunare per la prima volta in più di 40 anni. La sonda Chang’e 5, che prende il nome dalla dea cinese della luna, in caso di successo, sarebbe un grande passo avanti per il programma spaziale cinese, e alcuni esperti dicono che potrebbe aprire la strada al ritorno di campioni da Marte. La sonda dovrebbe allunare alla fine del mese e raccogliere materiale durante un giorno lunare, equivalente a 14 giorni terrestri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata