Il cancelliere austriaco ha annunciato le nuove misure su Twitter

“Istituiremo il reato di ‘islam politico’ per poter agire contro coloro che non sono terroristi in sè, ma creano il terreno fertile per questi ultimi”. Lo ha scritto su Twitter il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, dopo che il governo del suo Paese ha concordato una serie di misure destinate a risolvere quelle che sono state percepite come lacune nella sicurezza, dopo l’attentato in cui un estremista islamico a Vienna la scorsa settimana ha ucciso quattro persone.

Le proposte comprendono la possibilità di detenzione a vita o di sorveglianza elettronica dopo il rilascio per chi sia condannato per reati di terrorismo, la criminalizzazione dell’estremismo politico motivato da religione. È prevista anche la possibilità di revocare la cittadinanza austriaca ai condannati. Le misure saranno portate in Parlamento a dicembre. Kurz ha affermato che esse si basano su un approccio su due fronti: da un lato colpire i sospetti terroristi, dall’altro l’ideologia che li guida.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata