Milano, 17 ott. (LaPresse) – "La sorellastra del padre della studentessa che aveva sporto denuncia contro l'insegnante decapitato, per diffusione di immagini pornografiche, si è unita all'Isis, nel 2014, in Siria, ed è tutt'ora ricercata". Lo ha riferito in conferenza stampa il procuratore nazionale antiterrorismo Jean-François Ricard, citato da Le Figaro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata