Terre Haute (Stati Uniti), 27 ago. (LaPresse/AP) – L'unico nativo americano nel braccio della morte, Lezmond Mitchell, è stato ucciso con una iniezione letale nel carcere federale di Terre Haute, Indiana.

Con Mitchell, 38 anni, accusato della macabra fine di una bimba di 9 anni e della nonna della piccola, sotto l'amministrazione Trump sono state eseguite più esecuzioni nel 2020 di quelle portate a termine nei precedenti 56 anni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata