Il direttore del SalTo 2021 nel giorno dell'apertura: "L'Italia fa da apripista per eventi di questa portata"

“Dovevamo scommettere sul fatto che avremmo avuto un autunno da mezzo incubo come il 2020 oppure scommettere su quello che dicevano le istituzioni, cioè che la campagna vaccinale sarebbe arrivata al 70-80% dei vaccinati. C’è stato un minuto di silenzio, poi si è sciolto: scommettere sul fatto che sarebbe andata bene significava scommettere sul futuro”. Così Nicola Lagioia, Direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino, alla conferenza stampa di apertura della XXXIII edizione. “Il Salone del libro è il primo evento internazionale di questa portata dedicato al libro, facciamo da apripista” ha aggiunto Lagioia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata