A Venezia il secondo giorno di lavori. Gentiloni conferma: "C'è accordo, giornata storica"

Seconda giornata di lavori del G20 dell’Economia a Venezia.  Il minstro francese Le Maire ha annunciato che c’è un accordo, tra i Paesi del G20, sull’istituzione di una tassazione minima sulle multinazionali. Un’intesa rimarcata anche da un tweet del Commissario europeo Gentiloni. “Orgoglioso di partecipare a una giornata storica. Accordo per una riforma della tassazione globale”.

Le Maire: Ampia intesa su global minimum tax,”

C’è un “ampio sostegno” tra i Paesi del G20 all’istituzione di una tassazione minima sulle multinazionali. Lo ha detto il ministro dell’Economia francese, Bruno Le Maire, in un briefing con la stampa a margine del G20, ricordando che se sarà raggiunta un’intesa formale – nel documento redatto al termine dei lavori del G20 – “sarà un punto di non ritorno” e che la Francia “ha spinto per un accordo” che rappresenterà una “rivoluzione” nel mondo della tassazione internazionale. “Pensiamo che questa intesa rappresenti il modo migliore per avere una competizione leale tra i Paesi del G20”, ha sottolineato Le Maire. 

“Durante questo G20 sono state prese delle decisioni. Di solito abbiamo uno scambio di opinioni, ma questa volta abbiamo compiuto azioni concrete. Confermo che siamo molto vicini a un accordo sulla tassazione digitale globale. Una buona notizia per i Paesi del G20 e per il mondo intero, che porterà chiarezza e efficienza nel fisco internazionale” ha aggiunto. Per quanto riguarda i dettagli dell’accordo, Le Maire ha spiegato che sulla ricollocazione dei profitti “si è pensato a una quota di circa il 25%. Il 40% era troppo e il 30% sembrava troppo poco”, ha detto. Per quanto riguarda invece l’aliquota minima l’intesa sarebbe per almeno il 15%. Un valore che secondo Le Maire “non è abbastanza. Dobbiamo dare di più e la Francia punta a fare di più”. Quanto all’opposizione di Paesi come l’Irlanda, Le Maire ha chiarito: “L’Irlanda non è membro del G20. Discuteremo con questi tre Paesi” Irlanda, Estonia e Ungheria “la prossima settimana. Questi paesi hanno ancora dubbi sull’architettura della tassazione unica, non si tratta di un’opposizione. Possiamo superare le difficoltà e la spinta data dal G20 è decisiva. Nessun Paese del 20 si è opposto”, ha continuato. 

Yellen: “Venerdì giornata produttiva”

“Venerdì è stata una giornata produttiva al G20: abbiamo compiuto progressi nell’affrontare sfide globali cruciali, come la crisi climatica e porre fine alla pandemia. Non vedo l’ora di continuare la conversazione questo fine settimana”, ha scritto su Twitter la segretaria al Tesoro Usa, Janet Yellen. Oggi sarà redatto il documento finale dell’incontro dei governatori delle banche centrale e dei ministri delle Finanze del G20, che dovrebbe prevedere tra i punti un accordo formale sulla tassazione minima globale delle multinazionali. Intanto nella città sono stati rafforzate le misure di sicurezza: elicotteri e droni sorvolano la Laguna dalle prime ore del mattino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata