Milano, 13 nov. (LaPresse) – Si è riunito questa mattina, sotto la presidenza di Massimo Sarmi, il consiglio di amministrazione di FiberCop per deliberare in merito all’assolvimento degli adempimenti societari finalizzati all’avvio dell’operatività della società, previsto per il primo trimestre 2021. E' quanto riferisce una nota, ricordando che FiberCop – di cui Tim deterrà il 58%, Kkr Infrastructure il 37,5% e Fastweb il 4,5% – offrirà servizi d’accesso passivi della rete secondaria in rame e fibra a tutti gli operatori del mercato, con l’obiettivo di completare i piani di copertura in fibra nelle aree nere e grigie del Paese e accelerare l’adozione dei servizi Ultrabroadband (Ubb), a rete ultra veloce.

FiberCop "nasce quindi come progetto per l’innovazione dell’infrastruttura di rete per assicurare, con senso di responsabilità e di urgenza alla luce del momento contingente, l’accelerazione del processo di digitalizzazione in Italia", spiega la stessa nota.

"Questa mission – si legge ancora nella nota della società – è chiaramente espressa anche dal logo della società, approvato dal consiglio di amministrazione, che, attraverso i colori della bandiera italiana, intende richiamare esplicitamente al ruolo che sarà chiamata a svolgere al servizio del Paese".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata