Milano, 12 nov. (LaPresse) – Poste Italiane chiude il terzo trimestre dell'anno con un utile netto 353 milioni di euro, in aumento del 10,3% su base annua. Lo riferisce il gruppo in una nota, spiegando che l'Ebit è pari a 479 milioni (+4,2% su anno), tornato a crescere, a conferma del modello di business resiliente in tutti i segmenti. I ricavi del terzo trimestre ammontano a 2,6 miliardi, anch'essi in crescita dello 0,8% su anno, con le attività commerciali di nuovo a regime. L'acconto sul dividendo è pari a 0,162 euro (+5% su anno) relativo ai risultati 2020. Si attesta al 17,5% il Cet1 ratio di BancoPosta pari e il Solvency II ratio del gruppo assicurativo Poste Vita è pari al 250%, ben al di sopra delle ambizioni manageriali del 200% lungo l’arco di piano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata