Milano, 11 nov. (LaPresse) – "Non vogliamo la possibilità di licenziare. Per noi ogni persona che esce dall'impresa è una sconfitta. Noi diciamo: date la possibilità di riorganizzare le nostre imprese se non siete in grado di garantire l'occupabilità delle persone". E' quanto ha detto il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, nel suo intervento al World Manufacturing Forum 2020. "Mettiamo in campo tutti gli ammortizzatori sociali e le politiche attive del lavoro affinché nessuno rimanga indietro e sia possibile garantire l'occupabilità delle persone", ha esortato Bonomi.

"Avevamo già detto ad aprile che sarebbe stato un autunno difficile", ha ricordato il numero uno di Confindustria. "Purtroppo in questo Paese – ha proseguito – quando Confindustria pone l'accento su determinate condizioni viene sempre sottovalutata. Ma noi tutti i giorni siamo nelle nostre imprese e abbiamo contezza di quello che avviene. Sapevamo che saremmo andati incontro a una crisi fortissima, che avrebbe spezzato le catene di approvigionamento del mondo. Sapevamo che noi come Paese avremmo avuto un forte impatto. Avevamo chiesto di fare interventi nel momento di emergenza, ma anche di pensare già alla fase 2, alla fase di ripartenza. Questo non è stato fatto ed è qui il problema".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata