Roma, 29 ott. (LaPresse) – "Il 55% delle imprese ha fatto uso il Cig, il 40% dei lavoratori. C'è stato un sostanziale riduzione del monte salari per le imprese (rispetto al costo medio per dipendente per bimestre di 2.600): 1.500 euro (-58%) per dipendente per il bimestre marzo-aprile a € 850 (-33%) nel bimestre maggio-giugno. La perdita stipendiale per i lavoratori è stata del 22,5% nel primo bimestre e 17% nel secondo". Così l'Inps nel suo XIX Rapporto annuale.

"In termini di ore lavorabili, c'è stata maggiore incidenza fra le imprese più piccole e nel sud. I settori bloccati registrano un maggior ricorso alla Cassa. Tuttavia, c’è stato un importante ricorso anche nei settori essenziali e/o con andamenti", si aggiunge.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata