Milano, 6 ott. (LaPresse) – Pil in crescita al 6 % rispetto ad una crescita tendenziale del 5,1% per il 2021, con un trend che nel 2022 e nel 2023 "si attesterà al 3,8% ed al 2,5% rispettivamente". Lo comunica il Consiglio dei ministri nella nota che segue l'approvazione della Nadef. In dettaglio, "rispetto al 2020, nel quadro programmatico di finanza pubblica, il rapporto debito/Pil nel 2021 è previsto in calo di 2,4 punti percentuali, portandosi dal 158 % al 155,6 %". Il Cdm ha poi previsto per gli anni successivi "un percorso di graduale rientro del rapporto, con l'obiettivo di riportare il debito della P.A. al di sotto del livello pre-Covid entro la fine del decennio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata