Catania, 11enne mandato dal padre a lavorare come meccanico in officina abusiva

Catania, 10 gen. (LaPresse) - Il commissariato di Librino (CT) ha scoperto un'officina totalmente abusiva e gestita da 2 soggetti all'interno di un immobile sottoposto a procedura esecutiva e all'asta, di 366 metri quadri in via Giacomo Antonini 2, nel quartiere Zia Lisa. Durante il controllo è stato accertato un grosso volume d'affari, presenti oltre 10 autocarri in riparazione e molteplici clienti, e che vi lavoravano due minori di 11 e 17 anni. I ragazzi si presentavano unti di grasso e oli lubrificanti e con abiti strappati e sgualciti; uno dei due si era messo alla guida di un ciclomotore sprovvisto di copertura assicurativa e revisione e senza essere in possesso della patente, per riparare un camion. È emerso che il 17enne non ha completato l'istruzione obbligatoria mentre l'11enne durante l'anno scolastico in corso (frequenta la prima media) ha fatto oltre 20 giorni di assenza. Nell'officina tutti e 5 i dipendenti presenti, catanesi, erano in nero; tra loro anche il padre dell'11enne che, avendo permesso l'impiego del proprio figlio in età non consentita, è stato indagato in stato di libertà per sfruttamento del lavoro minorile.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata