Arrestato Vincenzo Macrì, figlio del boss "dei due mondi"
Arrestato in Brasile il latitante Vincenzo Macrì, esponente apicale della potente cosca della 'ndrangheta Commisso operante a Siderno, in provincia di Reggio Calabria. Il boss è stato rintracciato all'aeroporto di San Paolo diretto a Caracas, in Venezuela dove viveva da qualche tempo con una falsa identità individuata proprio dagli investigatori della Squadra Mobile reggina e dello Sco. Vincenzo Macrì è il figlio del noto Antonio Macrì "boss dei due mondi", influente anche in Canada e negli Stati Uniti, ucciso in un agguato a Siderno nella prima guerra di 'ndrangheta. Il Ministro dell'Interno, Marco Minniti, ha telefonato al Capo della polizia, Franco Gabrielli, per complimentarsi per l'arresto.