28 aprile - il giornale radio del pomeriggio

ll numero totale di casi di coronavirus rilevati in Italia supera le 200mila, 2.324 i positivi di oggi. Nelle ultime ventiquattr'ore sono morte 382 persone (ieri le vittime erano state 333), arrivando a un totale di decessi 27.359. Sono 68.941 i guariti , con un incremento rispetto a ieri di 2.317. L'aumento ieri era stato di 1.696. Prosegue ancora il trend in calo dei ricoveri in terapia intensiva, 93 in meno rispetto a ieri. Intanto Conte difende l'approccio del governo"Il rischio di un contagio di ritorno da coronavirus è molto concreto. Abbiamo predisposto un congegno di misure per una riapertura prudente che ci permetta di tornare a chiudere immediatamente, intervenendo in modo mirato"", le parole del premier da Lodi. "Ci sarà un momento, dopo il 18 maggio, in cui conteranno le differenza territoriali». Lo ha detto il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia Il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri annuncia la proroga della Naspi per 2 mesi nel decreto aprile. "Stiamo ragionando su un sussidio temporaneo per le famiglie che non hanno reddito, sussidi, pensione", aggiunge Gualtieri che annnuncia lo stop all'iva sulle mascherine per tutto il 2020 E' stato completato stamattina l'impalcato che unisce di nuovo i due lati della Valpolcèvera sul nuovo ponte di Genova,620 giorni dopo il crollo che causò la morte di 43 persone. "La ferita non potrà essere completamente rimarginata ma Genova ci insegna a ripartire insieme", ha detto il premier Conte presente alla cerimoniacon la ministraDe Micheli, il sindaco Bucci e il governatore della Liguria Toti E in Francia il premier Édouard Philippe ha illustrato in Palrmaneto la fase 2 al via l'11 maggio. frenata sulla ripartura delle scuole Ferme scuole medie e licei, via libera ad asili ed elementari. Riprendono l'attività parrucchieri, centri estetici ma non bar e ristoranti Via libera agli spostamenti in Puglia per la pesca amatoriale, da domani , e la manutenzione delle seconde case, dal 4 maggio . È quanto previsto in una ordinanza firmata oggi pomeriggio dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano