A bordo della nave della Ong 313 persone dopo nuovi soccorsi

La SeaWatch4 ha soccorso 23 persone su una piccola imbarcazione in difficoltà segnalata e poco dopo ha preso a bordo 29 persone dalla Nadir di ResqShip, nelle acque siciliane. “La nostra nave è meglio equipaggiata per prendersene cura. Sulla Sea-Watch 4 ci sono ora 313 persone”, fanno sapere dalla Ong. “La nostra nave non è un ospedale, le persone a bordo hanno bisogno e diritto di sbarcare in un porto sicuro”, dice Alberto Mallardo, advocacy officer di Sea Watch.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata